Pubblicato da: virginialess | 21 dicembre 2010

Noi nonne e il nipote neonato (2)

Si parlava delle “difficoltà” che l’affidamento  del piccolo può comportare. Assodato che tutte noi desideriamo essere in contatto affettuoso  con il bimbo e siamo ben felici di prendercene cura nelle emergenze, per lasciare un po’ tempo libero ai genitori e  occasioni varie, quando invece si tratta di farlo tutti i giorni occorrerebbe un po’ di prudenza, e non sembri un termine scortese per riferirsi a così lieta circostanza…

Occorre chiarire – prima di tutto a noi medesime – cosa precisamente possiamo, vogliamo, siamo in grado di fare. Il nostro riferimento teorico era una nonna materna, con figlia lavoratrice. E’ bene aver chiara la scelta  ancor prima che il nipote venga al mondo, per evitare delusioni e malintesi. Anche qui il discorso rischia di farsi … politico:  la cronica insufficienza (nonché i costi)  delle strutture per l’infanzia che affligge il nostro bel paese rende spesso inevitabile un pieno coinvolgimento. Che, salvo impossibilità conclamata, accettiamo|proponiamo di buon grado.

Ma se esistono delle alternative, non ce la sentiamo di modificare in toto la nostra giornata,  lo stile di vita non lo consente  ( il nonno, cioè nostro marito, ha idee differenti, ci sono altri figli ecc.), dobbiamo farlo presente senza complessi di colpa. Ripesco, tra le mie esperienze, due episodi contrastanti.

1-Sessantenne neo-pensionata con nipotina di circa dieci mesi, affidata in precedenza al nido: la mamma, sempre un po’ preoccupata di saperla in “mani estranee”, subito la consegna alla nonna, che accetta con qualche esitazione. Forse passare senza soluzione di continuità dalla scrivania alle pappe crea qualche scompenso…

2- Alcuni mesi prima del lieto evento, la non ancora nonna si trasferisce a casa della figliola – in un altro paese, distante una quarantina di km.-  e vi rimane, salvo brevi assenze, per un anno e più, gestendo ogni cosa.  Anche la nonna paterna si era dichiarata disponibile a dare una mano, ma l’offerta è stata raramente accolta…

C’è di che riflettere.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: