Pubblicato da: virginialess | 12 aprile 2011

Noi nonne e la cura del nipote “cresciuto”(un bel quesito!)

Nipote "cresciuto"

La bacheca del blog mostra  i termini che i visitatori immettono nel motore di ricerca. Oltre al titolo e ai tag  trovo espressioni abbastanza prevedibili e  altre  più eloquenti.  Per esempio alcuni  credo siano arrivati al decalogo digitando “litigio”, oppure alle note giuridiche da “nipoti a casa dei nonni”  e così via.                   Stamani leggo però una frase che vale un articolo: “è giusto che i nonni si occupano del nipote a 17 anni?” Sono stati consultati vari interventi, da  da più persone, compresa l’ educazione cinese e la cura senza limiti: non è dunque possibile sapere cosa abbia letto l’autore del quesito. Mi auguro, nel mio piccolo, di essergli stata utile!

Ora sono qui a immaginare tante cose su questa nonna (/o/i ) che ha esplorato la rete per trovare qualche consiglio, conforto, magari conferma del proprio atteggiamento nei confronti di un nipote ormai bello grande.   La formulazione  della domanda  suggerisce, ma forse sbaglio, una cura protratta cui non è stato assegnato  un   limite ragionevole, oppure  un adolescente problematico ( genitori lontani, impegnatissimi, purtroppo  mancanti?)  che si fa fatica a “gestire” in una realtà difficile e complicata. E mi sembra chiara anche la risposta: questi nonni non ritengono giusto doversene occupare…

Provo a generalizzare,  con un po’ di fatica perché uno dei miei nipoti ha quasi quell’età, e non vorrei metterla sul personale. Occorre definire il senso del verbo “occuparsi”, piuttosto ampio. Secondo  Devoto- Oli, si va da<impicciarsi e ingerirsi>   (accade, ma qui non fanno al caso) a  < badare, accudire, curarsi>. Leggo anche <pensare e interessarsi>, mentre non ci sono significati che rinviino alla totale responsabilità. Dunque, espongo in breve quello che penso.

Va esclusa (salvo l’ovvietà  di esserne tutori o affidatari) la “genitorialità” dei nipoti. Essa compete a chi li ha messi al mondo, che deve inoltre rimanere la fonte di criteri, regole e norme. Perciò se i nonni del quesito  si trovano in una situazione di surroga permanente, hanno tutto il diritto di tirarsene fuori. Tra un anno il ragazzo sarà  maggiorenne! Se invece lo sostengono economicamente in luogo dei genitori privi di mezzi, la legislazione ne prevede l’obbligo.

In molti casi i nonni  concordano con i figli cura, accudimento, tutela dei nipoti e la  situazione, qualora vada bene per tutti, può anche protrarsi negli anni. Se per esempio il nostro diciassettenne  pranza ogni giorno con loro perché a casa non c’è nessuno ma i nonni vogliono per varie ragioni interrompere tale pratica, lo dicano chiaramente. Papà e mamma ne prenderanno  atto senza lagnarsi e il ragazzo imparerà a cucinare qualcosa. Capita a parecchi, maschi e femmine, e se la cavano benissimo…

Ma quando intendiamo il verbo nel senso di pensare e interessarsi, noi nonni siamo “impegnati” per tutta la vita, volentieri spero, augurando a tutti di avere in sorte nipoti quanto meno gradevoli. Talvolta non lo sembrano affatto, ma dovremmo riuscire a vedere il buono (c’è quasi sempre!) sotto la scorza poco accattivante che molti giovanissimi offrono al mondo, ostile per definizione.

Del nostro ruolo di trasmissione della memoria storica ho scritto ieri. Spesso utile e gradita, poi, la disponibilità  di competenze e saperi che hanno caratterizzato la nostra esistenza e/o fanno parte degli interessi che coltiviamo. Oltre a fornire aiuto “scolastico”, contribuire alla formazione dei giovani di casa, consolidare il legame, magari far nascere un’amicizia che va oltre la parentela, occuparsi in tal modo dei nostri nipoti ( “stimoli vantaggiosi” li ho chiamati) ,  fa bene a noi stessi!

Advertisements

Responses

  1. Leggendo questo post mi viene naturale chiedermi come sarà la situazione quando la mia nipotina avrà 17 anni. Che tipo di legame avremo? Saremo così unite come lo siamo ora? Avremo un rapporto di complicità e amicizia, magari meno conflittuale rispetto a quello che generalmente si crea tra genitori e figli adolescenti? O proprio perchè sin da piccola è stata tanto con me, poi sarò io a dover fare i conti con lo scontro generazionale, che da sempre colpisce i giovani nel confronto con il mondo adulto? Questo nessuno può dirlo ora, ma io spero di riuscire a pormi nel modo giusto. Certo è che se avrà bisogno io voglio esserci. Anche se so bene che sarà più difficile di ora, perchè adesso in fondo le cose che vuole le chiede, se è triste si fa coccolare volentieri, se è allegra mi racconta il perchè, e mi rende partecipe del suo piccolo mondo. Quando sarà grande invece questo forse non avverrà più e ogni gesto, ogni sguardo, ogni segnale, saranno da interpretare; non sempre avrà voglia di parlare o di condividere i suoi pensieri con gli adulti e allora diventerà più difficile aiutarla, starle accanto, rapportarsi con lei. Ma così come ho affrontato questo passaggio con i miei figli, lo affronterò anche con Chiaretta, forse in modo più tranquillo e sereno, o forse con le stesse preoccupazioni e con gli stessi problemi. La cosa certa è che, come hai scritto tu, cara Virginia, non si smette mai di essere nonni e occuparsi dei nipoti fa bene anche noi! Nonostante il lavoro, la casa, i figli, gli hobby, mi rendo conto che senza la mia cucciola mi sentirei persa. Da quando è nata ha saputo riempirmi la vita, ha tirato fuori lati di me che si erano andati a nascondere in qualche angolino buio, mi ha ringiovanito, mi ha ridato una grande energia. E mi auguro che possa essere così per tutti i nonni del mondo!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: