Pubblicato da: virginialess | 25 luglio 2012

Nonne eccessive o nuore scortesi?

“Spero e prego che mia nuora mi faccia fare la nonna quanto lo desidero”

Trovo eccessiva, lo confesso, la frase di questa fresca (o futura) nonna. Mi comunica  ansia,  dà l’idea di una condizione emotiva poco serena, in cui l’ aspettativa delle gioie nonnesche è commista al timore di chissà quali frustranti limitazioni e divieti.  E mi chiedo se sia lei a intendere il suo ruolo in maniera per così dire esagerata (non deve), oppure se abbia una nuora prevenuta, possessiva, scortese (malissimo), la quale ha già palesato l’intenzione di  porre dei “paletti” tra  lei e il nipotino. In entrambi i casi il rapporto tra loro  presenta qualche elemento “dubbio”, sulla cui origine nulla sappiamo.

Ipotizziamo comunque la prima situazione. La nostra nonna deve imporsi serenità e discrezione; ben guardandosi dall’assumere un ruolo materno che non le compete affatto. Come ho già scritto tante volte, il nostro compito è quello di offrire alle famiglie dei  figli attenzione e supporto, quando utile e ben accetto, non certo quello di “prendere possesso” dei nipoti e gestirli secondo i nostri criteri e desideri. Tocca ai genitori occuparsene e noi non possiamo permetterci di criticare  la loro gestione della prole.  Consentito qualche prudente consiglio. Ho anche messo in guardia le nonne troppo presenti e provvide: guardiamoci bene dal far coincidere la nostra vita con quella di figli e nipoti. Dobbiamo continuare la nostra, occuparci del marito, coltivare gli interessi di prima e magari scoprirne di nuovi. Altrimenti, oltre a infastidire nostra nuora (o al contrario metterci al suo servizio: capita) entreremo in crisi  quando i nipoti non avranno più bisogno di noi. Affettuose e disponibili, dunque, evitando però ogni eccesso e invasione di campo.

Passo ora alla seconda ipotesi. La nuora dimostra scarso gradimento per la suocera, non desidera vedersela attorno, men che mai affidarle il nipote. Il suo atteggiamento può essere immotivato  e per così dire maniacale, oppure poggiare su qualche fondamento, nel senso che in altre circostanze la mamma di lui  si è dimostrata invadente, polemica eccetera. Anche in questo caso, occorre  fare appello al senso della misura, senza dimenticare il ruolo del marito. Il poveretto, cui va tutta la mia comprensione, è purtroppo chiamato a mediare, nel superiore interesse dei bambini di casa. Ricada infatti sulla moglie o sulla madre la maggiore responsabilità della sgradevole situazione, i rapporti con i nonni hanno una riconosciuta valenza nello sviluppo affettivo dei figli e vanno – salvo casi gravissimi – coltivati con equilibrio e attenzione. La nonna invadente va “gestita”, non estromessa; la nuora esclusivista e gelosa deve imparare a controllarsi. Che fatica!  Come sarebbe bello se ognuno, conoscendo se stesso, evitasse di costituire un problema…

Advertisements

Responses

  1. Lo farò senza dubbio e grazie! Ho scritto nello sfogo, io adoro mio marito, non lo lascerei mai… :)

    • Ne sono lieta! Un grande amore consente di superare indenni ( o quasi) molte traversie…

  2. Sono una nuora sull’orlo di una crisi di nervi. Per amore di mio marito e di mio suocero mi ritrovo a passare i pomeriggi di domenica (l’unico giorno in cui potremmo stare insieme) praticamente da sola perchè mio marito DEVE portar sù nostra figlia. Mia suocera ha sempre affermato di volermi trattare come figlia, premetto che ha molti problemi di salute, dopo circa due settimane di matrimonio però, aspettandoci in piedi alla finestra tornando da un viaggio pretendeva alle 3 del mattino di portarci i pacchi. In modo fermo, forse brusco, lo ammetto, le ho detto di tornare a casa sua, che eravamo tornati, non ci serviva aiuto e saremmo andati da lei il giorno dopo. Dopo neanche sei minuti si è messa a piangere col figlio dicendo che io la faccio sentire inutile. Il giorno dopo, e dopo aver ricordato a mio marito che era il primo litigio e che lui mi aveva promesso che sarebbe stato come abitare in un altro quartiere, sono andata a scusarmi. Da quel giorno è stato sempre peggio. Lei ha continuato a criticarmi (nessuno pulisce le finestre come le puliva lei, le cose vanno fatte così e non colì, a Natale con gli ospiti e i miei genitori a tavola entra e dice “C’è puzza di broccoli”,davanti ai miei genitori dice che sono supeba perchè non le chiedo mai aiuto, che lei ci ha dato la casa, che prima prendeva i soldi d’affitto e ora non più… e tanto altro), io ho cercato sempre di stare zitta perchè amo molto mio marito e so che le vuole bene. Con la nascita di mia figlia l’invadenza ha però toccato livelli abbissali. Veniva e non se ne andava più, dovevo (con le grosse difficoltà che ho avuto con il post – gravidanza) inventarmi che dovevo uscire, 5 ore di visita, ne vogliamo parlare? Tutto questo con la bambina in braccio, anche se ho ho spiegato educatamente che preferivo che imparasse a stare sulla sdraietta perchè lavorando non potevo prendermi il lusso di cullarla in continuazione lei diceva che era nonna e finchè era viva poteva. Io in casa non l’ho voluta più. A un mese mia figlia si addormentava già da sola e dormiva tutta la notte. Adesso l’astio è cresciuto, mi dice apertamente che non sono una buona moglie, che non sono una buona madre, che mi ha dato casa, l’ultima è stata, mentre parlava col figlio “Tu non sai niente, casa è mia, ci ho abitato io, tu sei qui da un anno”. Io sto pensando di separarmi. Non posso vincere, sto male fino a vomitare dopo questo, anche mia madre è invadente, ma io posso anche risponderle male. Lei mi vuole “trattare come una figlia” io però non posso trattarla come farei con mia madre. Non è giusto. Ammetto che mi sta rendendo infelice, perchè poi piange col figlio perchè vuole vedere la nipote, gli rinfaccia i regali ecc… come dovrei comportarmi io con una suocera così? A un certo punto penso, non voglio far soffrire uno, non voglio far soffrire l’altra e allora io? Mi date un consiglio da suocere? Se parlo apertamente lei si offende, se sto zitta che vado a fare, se… non so che pesci prendere….

    • Povere noi, cara Myriam! Qui c’è un po’ di tutto e la situazione appare già compromessa.
      La suocera è di sicuro invadente, incapace di stare al suo posto e gestire con la discrezione che le compete il ruolo di nonna.
      I rapporti risultano comunque interrotti visto che non la ricevi più in casa e rimani da sola mentre tuo marito porta su la bambina.
      Anche la mamma ha le sue pecche, ma riesci a tenerla più o meno a bada.
      Ti sacrifichi “per amore” del marito e del suocero, i quali dunque accettano la situazione. Secondo me non dovrebbero, ma rimando il discorso.
      Tuttavia, malgrado questo amore, sei stanca e pensi di separarti.
      Il mio consiglio, così a braccio, è di non farlo. A parte sua madre, non ricavo dal tuo discorso altri motivi d’insoddisfazione nel matrimonio.
      Con tuo marito dovreste francamente affrontare la questione, concordare una linea di condotta nei confronti delle vostre madri e, ciò fatto, riunire tutti i nonni e tirar fuori un discorso bello chiaro su come impostare i rapporti.
      E’ risaputo che alle suocere /nonne compete un ruolo limitato, di supporto, sempre che vogliano svolgerlo, e non un’invasione di campo. Tanto meno recriminazioni e lamentele.
      Dal canto loro le mamme/nuore o figlie non debbono ( salvo casi gravissimi) estromettere i nonni dalla vita dei piccoli, che -l’ho scritto tante volte – si avvantaggiano della famiglia tutta intera.
      Si tratta dunque di trovare un ragionevole compromesso.
      Anzi, approfitto subito della presenza di Annamaria Cassanese per chiedere il suo esperto parere di psicoterapeuta
      Ora trasformerò parte del tuo commento in un articolo, al quale potrà rispondere.
      Seguici e commenta.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: