Pubblicato da: virginialess | 2 dicembre 2012

Cosa scrive il lettore

corsiINFORMATICA

Nell’elenco delle ricerche ho trovato ieri alcune espressioni che, per motivazioni differenti, non hanno avuto un effetto positivo sul mio umore.

Le prime spero siano state formulate da lettori nuovi. Ne ho scritto tante volte: un frequentatore anche saltuario del blog dovrebbe conoscere le risposte. Ad ogni modo le ripeto qui, in breve.

  • educare spetta ai nonni o ai genitori. Spetta ai genitori, ci mancherebbe! I nonni debbono rispettare le loro scelte, anche se non le condividono. Possono fornire, con discrezione e cortesia, pareri e consigli. Se mamma e/o papà dei nipoti mostrano di non gradirli, meglio astenersi
  • se il figlio non passa i soldi alla moglie i nonni devono pagare. No, se la moglie ha mezzi sufficienti per mantenere i nipoti. Sì qualora non sia in grado di farlo. Nel post “Mantenere i nipoti” ho citato alcune sentenze giudiziarie sull’argomento.

Diversi i problemi posti da queste ricerche.

– se il padre non visita i figli e io ho impegni è tenuto a garantire assistenza con baby sitter? Confesso di non saperlo…Cercherò di informarmi. Dubito che la legge lo obblighi proprio in tal senso. Credo vada anche considerato se egli sia o no affidatario dei figlioli, se versi alla moglie un assegno di mantenimento adeguato, la motivazione della mancata visita ecc. Il malumore qui mi deriva dalla riflessione su quanto le condotte dei genitori in crisi possano creare problemi e danni ai bambini

– suoceri pagano la scuola privata ai nipoti nuora contraria. Ma come si permettono! E’ la mia prima reazione. E come reagisce il padre dei piccoli? Ci sono madri e madri che non si decidono mai a ritenere i figli adulti e, ritenendosi saggi e provvidi, li sostituiscono nella cura dei loro piccoli. Mi sembra che scegliere la scuola dei nipoti sia appunto una prevaricazione.

Annunci

Responses

  1. Grazie per avermi risposto dandomi un ottimo consiglio imparziale e corretto! Mi dispiace solo di essere stata forse “eccessiva” in alcune affermazioni, cercherò di parlarne con garbo e diplomazia a mio marito, grazie!

  2. La ringrazio per avermi risposto! Ha ragione, avevo proprio necessità di un consiglio imparziale e corretto. Amo molto la mia famiglia, ed oggi , a pranzo metterò le cose in chiaro con molto garbo! Grazie ancora !!!!

    • Garbo, ma anche decisione! Entrambi i genitori debbono fare la loro parte.

  3. Sono molto stanca di vedere i miei suoceri assecondare il loro figlio! E’ grande, non basta averlo reso debole e fragile, desiderano ridurre anche la nipote dipendente da loro! Mia figlia quando passo a prenderla da loro perchè il loro cucciolo va in palestra e la bambina rimane con loro per quattro ore,(premetto che sono una turnista a tempo pieno), non viene a salutarmi e tantomeno loro l’ invitano a venirmi a salutare, in particolare la nonna che vorrebbe sostituirsi a me! Sono molto grata perchè aiutano il loro Figlio a praticare le sue attività preferite, ma non sono stati in grado di educarlo alla vita! Può sembrare che io sia “arrabbiata con loro”, non è così, la mia preoccupazione è Mia Figlia, perchè mia suocera subdolatamente le crea confusione in testa, ed io la settimana successiva sono al lavoro la mattina ed il pomeriggio posso stare con la mia bambina, devo recuperare e quindi discutere e lavorare con lei per toglierle la confusione! Vi sembra giusto comportarsi così verso i nipoti? Dite semplicemente che siete stanchi, che non avete voglia di occuparvene è più onesto e non creerebbe problemi anessuno ma l’ ego non vi consente di farlo, non fate male solo a voi, non siete dei mostri siete solo stanchi avete diritto anche voi a vivere dopo aver educato e cresciuto i vostri figli, aiutateci a crescere i nostri ( non vuol dire che appartengono a noi, non sono una nostra proprietà), i vostri nipoti al meglio, perchè loro saranno quei Giovani che oggi Voi tanto criticate!!!!! Grazie

    • Comprendo il tuo avvilimento, cara Veronica, e condivido (in parte) l’esasperazione che il commento mostra con chiarezza.
      Il quale dimostra in concreto quali siano le conseguenze di un’educazione poco autorevole e scioccamente permessiva. Il figliolo, ormai marito e padre, continua a essere accudito e “sorretto”.
      dai suoi genitori. Malissimo, si capisce.
      Tuttavia, scusami, trovo poco appropriato, e in fondo sulla stessa linea, anche il tuo atteggiamento, almeno per come lo si può valutare da qui.
      Secondo me tuo marito dovrebbe occuparsi della bambina invece di mollarla ai nonni per andare in palestra. Per tenersi in forma esistono tanti sistemi, anche casalinghi.
      Essere genitori implica delle rinuncie, specie se il coniuge fa un lavoro scomodo come il tuo.
      Ho esperienza diretta di una situazione del tutto simile. I nonni intervengono SOLO quando sono al lavoro sia il papà che la mamma.
      Parla con tuo marito e richiamalo ai suoi doveri. Altro che essere grata ai suoi che continuano a viziarlo!
      Tua suocera tende a fare la mamma: errore grave, purtroppo frequente. Non conosco l’età della piccola; devi comunque insegnarle tu a salutare e quant’altro occorre. Non ti pare?
      Quanto alla “confusione” che la nonna le mette in testa (idee o comportamenti che non condividi, suppongo) bada di non crearne dell’altra correggendo e criticando.
      Nulla è più negativo per un bambino della contraddizione sistematica tra coloro che lo “educano”.
      Come ho scritto tante volte, tocca ai soli genitori scegliere i criteri educativi e i parenti debbono rispettarli, anche se non convidono.
      Anche qui tuo marito deve essere coinvolto. Fate un sereno discorso su come intendete tirare su la vosta bambina, accordatevi su cosa va bene oppure no quando viene affidata ai nonni (il meno possibile, ovvio) e, poiché si tratta dei suoi genitori, sarà lui a far notare, con garbo, dov’è che sbagliano.
      E’ presumibile che egli stia bene nella condizione attuale e non voglia crearsi problemi. Anche tu devi essere pronta al confronto e alla mediazione. In ogni caso è indispensabile che siate entrambi responsabili di vostra figlia e sappiate trovare una linea di condotta comune.
      Fammi sapere, in bocca al lupo per tutto!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: