Pubblicato da: virginialess | 17 dicembre 2012

Strage di nipotini

VENDITA DI ARMI NATALIZIE AMERICANE -

Piangiamo amaramente anche noi, vicine alle loro nonne straziate, i piccoli uccisi nella loro scuola. Piangiamo  le loro coraggiose maestre ( potrebbero essere figlie o nipoti), che sono morte per proteggerli, riuscendo a  salvarne  tanti.

A ogni strage gli esperti sceverano sia il disagio mentale dei colpevoli che la storia politica dei cittadini americani. Sappiamo ormai tutti per quali ragioni ritengano inalienabile il proprio diritto ad armarsi.
Non me la sentivo di ripetere inutili citazioni e avevo deciso di non parlarne qui, ma ho trovato nel web questa terribile pagina di giornale. Guardiamola. A sinistra c’è Obama piangente, quale ce l’ hanno mostrato i telegiornali in sequenza; a destra la colorata pubblicità natalizia di fucili e pistole. Strenne gradite, malgrado tutto.
Un commentatore si chiedeva quanti genitori avrebbero partecipato ai funerali di quei venti bambini tenendo in tasca un’arma. A me viene di chiedere quanti  l’ hanno regalata o messa a disposizione dei figli. E si saranno sentiti orgogliosi della loro capacità di usarla.
Perché all’assassino, il ragazzo “difficile” che ha ucciso anche lei, sua madre aveva insegnato a sparare. Per carità, generalizzare è pericoloso. La dimestichezza con le armi non è sinonimo di violenza; non demonizzo la caccia o neppure la difesa personale. Ma negli Usa ogni cittadino, neonati compresi, possiede un’arma da fuoco e mezzo. Troppe, non c’è storia patria che tenga.
                                                                                                       
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: