Pubblicato da: virginialess | 5 settembre 2014

Nipotina con due mamme

donneHo scritto  da poco sull’argomento (https://virginialess.wordpress.com/2014/06/16/nipoti-con-genitori-gay/), nè ho cambiato opinione sull‘opportunità di non assumere posizioni preconcette. Non solo quanto ai genitori gay, ma rispetto a tutte le generalizzazioni, compresa la difesa a oltranza una “categoria” (le donne, gli anziani, gli ebrei, i neri ecc.)  in quanto tale.

Il caso ha avuto ampio spazio nei media: il Tribunale dei Minorenni di Roma, con una decisione storica per il nostro Paese, ha riconosciuto alla piccola il diritto a essere adottata dalla propria mamma non biologica (‘mamma sociale’) e a prendere il doppio cognome. Da oggi questa famiglia – formata da due donne lesbiche e dalla loro figlia –  è ufficiale a tutti gli effetti e rappresenta il primo caso in Italia di adozione da parte di una coppia omosessuale.  (http://www.rainews.it/dl/rainews/)

La mamme sono sposate in Spagna e la bambina (che ha ora cinque anni)  è nata da un’inseminazione artificiale. Definirla “adozione gay” in verità è improrio e più avanti rainews aggiusta il tiro: Tecnicamente, quella autorizzata dal Tribunale è una “stepchild adoption“, un modello già sperimentato da anni all’estero (in Danimarca da venti): il Tribunale ha accolto il ricorso della coppia, consentendo l’adozione della bimba da parte della sola mamma sociale (quella biologica l’aveva ovviamente riconosciuta alla nascita) . Lo ha fatto nonostante il parere negativo del pm.  La sentenza non è piovuta dall’alto, ma è la conclusione di un lungo iter in cui la coppia ha dovuto superare tante prove per dimostrare la propria capacità di essere genitori. Si tratta comunque di un precedente che incoraggia molte coppie omosessuali.

Avevo citato nel pezzo precedente qualche dato sui bambini allevati da queste coppie. Ecco le cifre italiane, non recentissime; occorre tener presente che la maggioranza di essi è nata da unioni precedenti del genitore biologico. “In Italia, i bambini con genitori omosessuali sono circa 100.000. I risultati di una ricerca del 2005 condotta da Arcigay con il patrocinio dell’Istituto Superiore di Sanità, il 17,7% dei gay e il 20,5% delle lesbiche con più di 40 anni hanno almeno un figlio. Prendendo tutte le fasce d’età, sono genitori un gay o una lesbica su 20 mentre il 49% delle coppie omosessuali vorrebbe poter adottare un bambino.”http://mammenellarete.nostrofiglio.it

Insomma, i  cambiamenti della società, il lavoro delle donne e altri fattori hanno modfificato   profondamente  la famiglia tradizionale nell’ultimo mezzo secolo quanto a struttura, ruoli, compiti e concezione dei valori. E’ bene che noi nonne consideriamo con attenzione e  mente libera le trasformazioni in corso.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: