Pubblicato da: virginialess | 8 dicembre 2016

Regali di Natale ai nipoti

Il breve articolo ormai vecchiotto (Natale: regalare soldi ai nipoti) viene spesso rivisitato. e anche questo che ripropongo, scritto l’anno seguente per  allargare un po’ la prospettiva.

Quanto ai soldi, rimango dell’opinione che , fino a una certa età, siano in  genere diseducativi. Con i nipoti adolescenti può divenire invece una pratica vantaggiosa, se i genitori sono d’accordo.

Il principio di base è infatti  sempre il medesimo: i nonni debbono rispettare le impostazioni educative di mamma e papà. Anche a proposito dei regali natalizi. Se si è in dubbio sull’opportunità di una scelta, chiedere “prima” il loro parere. E a maggior ragione, si capisce, se si tratta di oggetti, o anche di iniziative, che rischiano di produrre effetti imbarazzanti, o peggio, e provocare problemi di vario genere.

Qualche esempio più o meno azzeccato tra i molti. La batteria che il nipotino di 4/6 anni tanto desidera rischia di mettere in crisi i rapporti con i vicini di casa; il cellulare a otto anni non rientra nell’orizzonte pedagogico dei genitori; men che mai la TV da  mettere in cameretta. Quanto ai PC e tablet, meglio prendere chiari accordi preventivi; il cucciolo affettuoso che estasia la nipotina rappresenta una fatica per genitori/ fratelli  (senza contare che ci verrà chiesto di ospitarlo durante le assenze!). Inutile dire che, volendo offrire al caro piccino una  crociera o settimana bianca in nostra compagnia, l’assenso di papà e mamma dev’essere lieto, convinto e… acquisito per tempo.

Meno impegnativa la scelta di giochi per così dire “normali”. Tanto più indovinata, si capisce, quanto maggiore è  la nostra conoscenza e  familiarità con i nipotini.     “In linea generale si può dire che i giochi più adatti  (e anche quelli più piacevoli) per i bambini sono quelli che favoriscono la relazione interpersonale piuttosto che quelli che li isolano. Le generazioni odierne sono infatti già molto sollecitate dai mass media, dal ritmo di lavoro degli adulti, dalla scarsa numerosità familiare odierna a stare spesso da soli: sono certamente da preferire allora i giochi da tavolo, di gruppo o attrezzature per lo sport. Certamente dai bambini sono più graditi… forse siamo noi adulti che non li preferiamo perché abbiamo poco tempo per giocare con loro?”

(Questo giusto consiglio l’ho  trovato a suo tempo in” Nazione.it” don Nicola Giacopini, psicologo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: