Pubblicato da: virginialess | 15 ottobre 2017

Come va la salute?

Dei nostri nipoti, si capisce. Per niente bene, almeno in Canada, ma i “malanni” lamentati dall’articolo della psicoterapeuta  Victoria Prooday appaiono purtroppo abbastanza diffusi. Un’amica lo segnala su fb, quel che colpisce è la conclusione: Occorre fare dei cambiamenti nella vita dei nostri bambini prima che un’intera generazione vada sotto farmaci. Non è ancora troppo tardi, ma presto potrebbe esserlo”

Il link è in fondo, estrapolo intanto (la traduzione zoppica un po’) i passaggi più significativi.  In primis il grido di allarme:

1 bambino su 5 ha problemi di salute mentale
– I disturbi dello spettro ADHD (deficit di attenzione/iperattività) sono aumentati del 43%
– Fra gli adolescenti, la depressione è aumentata del 37%
– Nei ragazzi tra i 10 e i 14 anni, i suicidi sono aumentati del 200%.

Quali le cause di tanto malessere? Le principali non sono una novità: genitori “digitalmente distratti”, genitori indulgenti che permettono ai figli di “comandare”, convincimento che tutto gli è dovuto, alimentazione non equilibrata e poche ore di sonno, vita sedentaria dentro casa, stimolazioni continue, babysitter tecnologiche, gratificazioni immediate, assenza di momenti di noia.

Alzino la mano le nonne che non hanno lamentato almeno una di queste negatività nel percorso educativo  dei loro nipoti! È evidente che quello giusto prevederebbe l’esatto contrario… Segue infatti un elenco di consigli in tal senso. Estrapolo un esempio concreto e un paio di precetti che dovremmo conoscere bene.

Non siate voi a preparargli lo zaino per la scuola, non portateglielo voi, se ha dimenticato a casa il pranzo o il diario non portateglielo a scuola, non sbucciate una banana per un bambino di 5 anni.

Insegnategli la responsabilità e l’indipendenza e non proteggetelo dai piccoli fallimenti. In questo modo, imparerà a superare le grandi sfide della vita.

Cercate di ritardare le gratificazioni e fornitegli opportunità di “annoiarsi”, perché è proprio nei momenti di noia che si risveglia la creatività

Naturalmente, è il caso di ripeterlo, non tocca a noi nonne educare i nipoti. Anche se i loro genitori commettono errori grossolani! Possiamo/dobbiamo però evitarli quando i nipoti ci sono affidati ed esercitare, quando è possibile,  una prudente moral suasion.

http://fg.reattivonews.com/2017/10/06/la-tragedia-silenziosa-che-sta-colpendo-i-bambini-di-oggi/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: